Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

19/10/2019  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























LAVORO E FORMAZIONE
Sý alla creazione di uno stabilimento a Sieci

Tod┤s: nuove opportunitÓ di lavoro in Toscana


Il gruppo Tod┤s pensa alla creazione di nuovo polo della pelletteria. Lo stabilimento, alle Sieci, in Toscana, darÓ lavoro a 250 persone circa.
Redazione 29 Luglio 2014 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
TOD’S riprende la via di Sieci. L’azienda, guidata da Diego Della Valle, ha infatti scritto al comune di Pontassieve, attraverso il proprio amministratore delegato, rinnovando l’interesse ad aprire la sede nella frazione di Pontassieve e chiedendo la proroga per le autorizzazioni a realizzare lo stabilimento, che sarà la sede principale delle attività legate alla pelletteria. Il progetto, annunciato alcuni anni fa, era stato poi sospeso a causa della particolare situazione di crisi che ha investito tutto il Paese. I primi passi erano già stati fatti, con la preparazione dell’area ed il trasferimento di un’attività vivaistica. Ora tutto sembra poter concretamente ripartire.
 
DALLE POCHE notizie che fino ad ora emergono, il nuovo stabilimento coprirà un’area di circa 4.500 metri quadrati ed impiegherà circa 250 addetti, alcuni dei quali trasferiti da altre sedi, più altri nuovi assunti. Nuove opportunità di lavoro, dunque, in un territorio che — nell’ultimo anno — è stato teatro di una serie impressionante di crisi aziendali. Della chiusura di storiche aziende che, in termini occupazionali, hanno dato un duro colpo a decine e decine di famiglie. Il sindaco di Pontassieve, Marco Mairaghi, sta conducendo l’operazione sottotraccia. Anche per questo risulta praticamente impossibile strappare a lui qualche indicazione in più. Niente di più definito, insomma, emerge al momento. Anche se il ritorno d’interesse della Tod’s per Pontassieve rappresenta senza dubbio un segnale fondamentale di fiducia, oltre che un’inversione di tendenza in un territorio che ha pagato un dazio fin troppo salato alla crisi. Forse è anche per questo che nessuno intende sbilanciarsi. La parola d’ordine sembra essere quella di continuare a lavorare in silenzio, per arrivare alla definizione del progetto che trasformerà una vasta area delle Sieci in uno dei poli produttivi più importanti di Firenze.
 
SULLA QUESTIONE il sindaco Mairaghi si è limitato a dire che “siamo contenti che il progetto con la Tod’s possa andare avanti”. Intanto, però, l’Amministrazione comunale il primo passo concreto lo ha fatto, con la revisione del regolamento urbanistico che è base fondamentale per l’attuazione del progetto. La notizia, per quanto ancora ai primi passi, è comunque incoraggiante nel contesto di un’economia produttiva dell’area fiorentina che vive da tempo notevoli difficoltà. In Valdisieve, poi, la situazione è ancora peggiore. Con la fine di aziende storiche come Colacem, Hmv, Nord Light o Cepa. Realtà che, complessivamente, hanno messo a casa quasi cento lavoratori, gettando nell’incertezza i destini di altrettante famiglie. Persone che si sono rivolte alle istituzioni facendo sapere di essere disponibili a qualsiasi cosa pur di essere occupati. Con la soluzione prospettata che continua ad essere quella dei lavori socialmente utili. In questo quadro, la scelta d’investire fatta da un marchio importante come Tod’s è qualcosa di più di un semplice segnale.

(fonte:la nazione)

Ultime da Lavoro e Formazione
Stage presso la Banca Mondiale a Washington
Lavorare in Spagna: le startup scelgono i giovani italiani
Il CERN cerca tirocinanti in vari ambiti
Scambio culturale in Turchia su volontariato e lavoro giovanile
Le startup pi¨ in voga dell┤Expo
Finanziamenti alla ricerca in ambito medico da parte di Fondazione Carispezia
Tirocini presso le Ambasciate e le Rappresentanze permanenti all┤estero
Scambio interculturale sulla formazione dei giovani in Bulgaria
"Coltiva l┤idea giusta":il concorso per startup sull┤agricoltura
Stage a Bruxelles nel campo della comunicazione

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS