Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

24/6/2019  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























DIBATTITI

Quale futuro per i media digitali?

Giornalismo

I bilanci delle testate all digital piangono e per ora non si trova un modello di business adeguato. Il 2015 sarÓ l┤anno della svolta?
Redazione 16 Gennaio 2015 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
L’analisi dei bilanci tra il 2009 ed il 2013 dei sei principali gruppi editoriali italiani mostra come non vi sia editore immune dalla crisi strutturale del settore.

Se la prima ondata di testate all digital ha dimostrato debolezza nella sostenibilità economica, con tutti i players della prima ora (Blitz Quotidiano, Lettera43 e, soprattutto, Linkiesta; Il Post invece dovrebbe raggiungere il pareggio) in profondo rosso e volumi di traffico modesti, sono ora quelli della seconda generazione a marcare posizioni che iniziano a costituire un’importante base di sviluppo (Fanpage e Blogo ormai raggiungono stabilmente oltre il mezzo milione di utenti unici nel giorno medio).

Ma la vera rivelazione del 2015 sarà l’apertura di Vice Italia che ha scelto proprio il nostro Paese come prima base di espansione internazionale.I nuovi progetti editoriali parlano il linguaggio della generazione X e hanno strutture organizzative snelle con un peso della redazione ridotto in termini di organici rispetto a quella manageriale di gestione e sviluppo.

Fanpage già dall’inizio del 2014 ha lanciato il native advertising. Blogo ha una struttura fortemente integrata con Populis, concessionaria pubblicitaria propria che vende anche il Il Fatto Quotidiano online, la quale già offre format di comunicazione “non tradizionali” e si appresta ad ampliare l’offerta in tal senso. Vice offre un’agenzia di content marketing interna che propone ai brand non solo spazi pubblicitari ma partnership con le quali sviluppare dei progetti di comunicazione di ampio respiro. Nell’era dell’“infobesità” acquisisce crescente valore la content curation e i casi del recente lancio di FirstFT, dell’espansione europea di Blendle (definito l’iTunes del giornalismo), come pure il successo di Good Morning Italia, ne sono concreta evidenza.

Insomma il 2015 sarà, da un lato, la proclamazione definitiva della morte del modello di business tradizionale basato sul binomio vendite-pubblicità e, dall’altro, la consacrazione del valore, giornalistico ed economico, della selezione dei contenuti online.

Fonte: Good Morning Italia

Ultime da Dibattiti
Garanzia Giovani, come funziona?
Quando Ŕ cominciata la questione dei giocatori oriundi in nazionale?
Quali sono le pi¨ belle universitÓ al mondo?
Cosa succede agli account Facebook dei morti?
Riforma costituzionale. Razionalizzazione del sistema o deficit democratico?
Le macchine elimineranno gli uomini?
Abbandono degli studi: dove colpisce di pi¨?
Quali sono i vantaggi dei pagamenti elettronici?
Che cos┤Ŕ l┤Eurovision Song Contest?
PerchÚ in molti sono contrari all┤Expo?

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS