Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version française Versione italiana

20/9/2021  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
Società
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
Università
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIETÀ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























LIBRI
In un clima di tensione

Madonna liberaci da Putin


Ogni verso uno slogan, ogni slogan uno schiaffo (ideale) in faccia ai benpensanti e all´avversato Putin. Chitarra e pugno chiuso su tappeto urlante riol grrrl & punk rock: signore e signori, direttamente dalla Russia, il collettivo politico-musicale delle Pussy Riot: femministe, anarchiche, fluorescenti, eretiche, irridenti, mamme, anticapitaliste, col passamontagna multicolor e soprattutto capaci di sputare - a via di musica e incursioni/performance metropolitane – versetti satanici
Redazione 3 Marzo 2014 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS

Potrebbe finire lì ma, come insegna la storia, le ragazze "cattive" (si chiamano Nadja, Masha e Katja, vantano tutte studi superiori e una testa che ragiona benissimo) tirano troppo la corda.

Il filmato della loro incursione artistica nella cattedrale finisce su internet e allora, apriti cielo, il vaso trabocca: i reazionari frignano con livore, la Chiesa Ortodossa urla al sacrilegio, ad appena tredici giorni dalla sua (discussa) rielezione al Cremlino, Putin non può proprio permetterselo: in puro stile soviet (altroché) per le tre irredentiste seguono arresto preventivo, processo, condanna al carcere duro (quanto si dice sparare a un topolino col cannone!), ma segue anche la mobilitazione planetaria e l’eco - malgrado le stesse Pussy - da cui discende quasi sicuramente questo “Madonna liberaci da Putin.

Le Pussy Riot scuotono la Russia (e non solo)
” (VOLOlibero, 2014), primo e unico tentativo italiano di sistematizzare storia e fenomenologia del gruppo post-punk più chiacchierato al mondo (il nome discende da "gatto" (pussy), ma indica anche, in maniera gergale, l’organo genitale femminile; e "rivolta" (riot)). Lo firma Andrea Vania - uno pseudonimo volutamente neutro (declinabile cioè tanto al maschile quanto al femminile), in omaggio alle battaglie di genere del collettivo -, lo curano Daniele Paletta, Mikhail Amosov, Claudio Fucci ed è una buona trovata per tornare a scrivere e riflettere su diritti civili (calpestati), antagonismo, religione & politica, coraggio, fanatismo, repressione al tempo del neo-zar Vladimir Putin.

Non un instant-book ma un libro-libro, un libro vero, esito di una ricerca inedita, minuziosa, che si spinge fino all’altro ieri, allo stato delle cose russe sin oltre la scarcerazione (dicembre 2013) delle tre ragazze della band movimentista. Un lavoro a metà strada tra l’inchiesta politica, la cronaca processuale e il “manifesto” ideologico, di quelli raccomandabili con tutto il cuore, in special modo ai lettori allo stato di veglia. "Madonna liberaci da Putin!" esce per la collana “fuorisacco” di VOLOlibero, in buona veste grafica e formato maneggevole, altri valori aggiunti non da poco.

 


Ultime da Libri
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L´equazione dell´anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
Marco Damilano, La Repubblica del Selfie
Franco Forte, Caligola - Impero e Follia
Hanna Fry "La matematica dell´amore. Alla ricerca dell´equazione dell´amore"
Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
Parità di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'università?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L´equazione dell´anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS