Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

27/6/2019  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























DIBATTITI

Le macchine elimineranno gli uomini?

fonte: bigodino.it

Il dibattito tra catastrofisti e progressisti si Ŕ riacceso dopo l┤appello di Stephen Hawking dello scorso dicembre: il continuo progresso tecnologico e informatico pu˛ portarci all┤autodistruzione? In 400 hanno firmato un appello per lo sviluppo controllato.
Alberto Frisan 12 Giugno 2015 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
 Articoli simili
 Una nuova tecnologia per misurare le emozioni umane
 IL nuovo segreto della cooperazione: la tecnologia
 Le macchine elimineranno gli uomini?
 Un robot italiano alla conquista della California

Il tema della creatura che si ribella al creatore è uno dei più antichi nella storia di tutte le letterature, e di certo uno dei più reiterati: senza scomodare Adamo o il mostro di Frankenstein, ci possiamo accontentare di rivisitazioni più recenti, come i replicanti di Blade Runner, i technothriller di Michael Crichton (Jurassic Park, Preda...) o il supercomputer senziente di Io, robot - film con Will Smith che ha poco a che vedere con l´omonimo libro di Asimov. 

Proprio in un contesto di fantascienza non troppo lontana è giunta la dichiarazione di Stephen Hawking dello scorso dicembre, che ha lanciato un appello inequivocabile al mondo scientifico: "Lo sviluppo di una piena intelligenza artificiale può innescare la fine del genere umano" avrebbe dichiarato il fisico britannico in un´intervista della Bbc, per poi aggiungere "Credo che rimarremo in controllo della tecnologia per un tempo decentemente lungo". Cosa che non sembra consolare troppo alcuni scienziati. 

Infatti, le dichiarazioni di Hawking hanno dato nuova vita al dibattito sui potenziali effetti catastrofici dello sviluppo tecnologico incontrollato. La domanda di base rimane sempre la stessa: la creazione di macchine provviste di intelligenza e forza superiore alla nostra non è forse controproducente?  Ne sembra convinto Elon Musk, della Tesla Motors, secondo cui le intelligenze artificiali sono "potenzialmente più pericolose delle armi nucleari". 

Punto di vista completamente opposto rispetto a quello "neopositivista" di Larry Page, di Google - che insieme alla Tesla Motors sta mettendo a punto un prototipo di auto che si guiderà da sola - o di altri scienziati su posizioni più romantiche, secondo cui la mancanza di sentimenti e originalità nelle macchine ci consentirà comunque di controllarle. 

Ad ogni modo l´appello non è rimasto inascoltato, come dimostra la raccolta di 400 firme di scienziati e ricercatori, promossa da Future Life Insitute: tra i firmatari troviamo lo stesso Hawking, oltre a esperti di tutte le fazioni, uniti per evitare sgradevoli derive catastrofiche per la ricerca nel campo delle intelligenze artificiali.


Ultime da Dibattiti
Garanzia Giovani, come funziona?
Quando Ŕ cominciata la questione dei giocatori oriundi in nazionale?
Quali sono le pi¨ belle universitÓ al mondo?
Cosa succede agli account Facebook dei morti?
Riforma costituzionale. Razionalizzazione del sistema o deficit democratico?
Abbandono degli studi: dove colpisce di pi¨?
Quali sono i vantaggi dei pagamenti elettronici?
Che cos┤Ŕ l┤Eurovision Song Contest?
PerchÚ in molti sono contrari all┤Expo?
PerchÚ le elezioni del Regno Unito sono importanti?

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS