Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

23/1/2019  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























EDUCAZIONE
La buona scuola

La riforma della scuola passa alla Camera, ora tocca al Senato

fonte: ilpost.it

Con 316 sý e 137 no "La buona scuola" passa alla Camera, ora toccherÓ al Senato proporre eventuali emendamenti o approvare definitivamente il disegno di legge.
Redazione 21 Maggio 2015 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS

La Camera dei deputati ha approvato il disegno di legge con la riforma della scuola, chiamata appunto "La buona scuola". I sì sono stati 316 ed i no 137, ora toccherà al Senato proporre eventuali emendamenti.

I tempi per la produzione della riforma in tempo utile per il prossimo anno scolastico sono molto stretti. Infatti l´approvazione dovrebbe avvenire entro metà giugno, altrimenti a settembre le cose resterebbero immutate, rinviando il tutto all´anno scolastico 2016/1017.


Rispetto al testo originario, la discussione alla Camera ha portato alla cancellazione dell’articolo 17 e cioè della possibilità per i contribuenti di finanziare la scuola, pubblica o paritaria, con il 5 per mille, questa modifica è nata come mediazione tra minoranza e governo.

Sono stati approvati, invece, gli articoli che rappresentano il cuore della riforma: parliamo dell´autonomia degli istituti (compresa la discussa facoltà di chiamata diretta da parte dei presidi senza tener conto delle graduatorie), dei bonus per la formazione dei docenti e il bonus per la valutazione del merito dei docenti, il piano straordinario di assunzioni oltre che alle contestatissime detrazioni fiscali per chi manda i figli in scuole paitarie. Ma al Senato la battaglia risulta tutt´altro che chiusa. 

Ultime da Educazione
Istat: dati preoccupanti per il bullismo in Italia
Uomini VS Donne
Scambio culturale sulle arti tradizionali
Scambio interculturale in Polonia su sport e integrazione
Le 33 competenze richieste agli insegnanti nel XXI secolo
Prestiti e supporto economico per studenti di magistrale in Erasmus
Unimi: nuovi corsi di studio ed esonero totale dalle tasse per studenti meritevoli
Premi di laurea per tesi in ambito sportivo
Corsi estivi in Cooperazione dello Sviluppo
I bambini stranieri all┤universitÓ per imparare l┤italiano

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS