Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

1/4/2020  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























AMBIENTE
Rinvenuti fossili di mammiferi preistorici

I mammut del Colorado e i cambiamenti climatici


Gli scavi nel sito di Snowmass Village hanno permesso la ricostruzione di un intero habitat preistorico e la pubblicazione di un volume sull┤evoluzione climatica della regione.
Redazione 1 Dicembre 2014 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS

Quattro anni fa, durante dei lavori edilizi nella località di Snowmass Village in Colorado, un bulldozer portò alla luce i resti fossili di un mammut, che gli studiosi rinominarono "Columbian mammoth". La prosecuzione degli scavi permise di scoprire, oltre ai resti del mammifero preistorico, fossili e sedimenti che ricostruiscono per intero l´ecosistema dell´epoca. Un sito straordinario, a detta dei paleontologici, per la completezza dei dati raccolti. La particolarità del sito si deve alla presenza in età quaternaria di un lago, riempitosi di sedimenti tra i 140 e i 55.000 anni fa, che ha permesso la conservazione dell´intero habitat.

Dopo anni di ricerche si è giunti alla pubblicazione dello "Snowmastodon Project Science Volume", uno studio che raccoglie il lavoro di 47 esperti che si sono occupati del sito, pubblicato sulla rivista Quaternary Research. Il ritrovamento di un intero ecosistema ha permesso di seguire la storia dei cambiamenti climatici occorsi in quella regione delle Montagne Rocciose in un arco di 85.000 anni. Le implicazioni giungono fino ai giorni nostri, riguardo, ad esempio, la risposta degli organismi viventi ai mutamenti climatici.

Tra il 2010 e il 2011 sono stati estratte migliaia di ossa fossilizzate appartenenti ad oltre 50 specie, tra cui i resti di 35 mammut di tutte le età, a partire dal primo giovane esemplare che diede il via al progetto. Ian Miller, direttore del Dipartimento di Scienze Naturali del Denver Museum of Nature & Science e codirettore del progetto, ha dichiarato che i risultati degli studi "hanno enormi implicazioni nella previsione degli attuali cambiamenti climatici, in Colorado e non solo".

"Questo progetto non ha precedenti in termini di grandezza, rapidità e collaborazione" aggiunge Kirk Johnson, attuale direttore dello Smithsonian´s National Museum of Natural History, "Lo studio pubblicato va oltre la pura eccitazione per la scoperta, dimostrando la sua importanza per capire la storia biologica e climatica delle Montagne Rocciose."


Ultime da Ambiente
La Corte di Giustizia dell┤UE ha condannato l┤Italia
Dal Madagascar arrivano le formiche Dracula
Gli ┤hot spot┤ del cambiamento climatico
Il volo per vedere le aurore boreali
I due mari che si incontrano senza mescolarsi
Droni del Cnr studiano il clima dell┤Artico
Occhio della Medusa: la prima foto delle stelle neonate
Energia solare e pulita con il Cnr
Il Cnr all┤Expo si occupa di pesca sostenibile
Cnr, l┤inquinamento rallenta le glaciazioni

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS