Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

9/8/2020  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























ECONOMIA
Dopo la vittoria di Syriza

Gli effetti del voto greco sulle borse


Il contraccolpo generato sulle borse europee Ŕ stato pi¨ debole del previsto: nessun terremoto nei listini e chiusra in positivo il giorno dopo.
Redazione 28 Gennaio 2015 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
 Articoli simili
 La Lituania entra nella zona euro
L’effetto Alexis Tsipras, vincitore indiscusso con la sua Syriza alle elezioni politiche in Grecia, si è abbattuto sull’euro e sulle Borse provocando iniziali forti flessioni, ma venendo gradualmente riassorbito nel corso della giornata dai principali listini europei che restano però nervosi. Alla chiusura Atene crolla e perde il 3,2% Milano fa segnare un rialzo dell’1,15%, e con Piazza Affari tutte i principali listini hanno terminato la giornata in campo positivo: maglia rosa a Francoforte che sale dell’1,4%, Parigi fa segnare una crescita dello 0,74% mentre Londra si ferma allo 0,29%. Bene anche Madrid in salita dell’1,05%. 

Inizio di contrattazioni in ribasso, -1,01%, per la Borsa di Atene , che poi prosegue la sua discesa a rotta di collo fino a cedere oltre il 6%. Poi, con la notizia dell’alleanza tra Syriza e Anel che permetterà la formazione del nuovo governo, il listino ateniese si riprende per contenere le perdite a poco più del 2%. Alla fine però fa segnare una nuova flessione e chiude a -3,20%. Anche a Milano Piazza Affari apre in calo. Il Ftse Mib cede l’1,14% a 20.281 punti. Pesanti le banche con gli ordini in vendita che si concentrano su Mps e Bper . Poi la rimonta con la Borsa di Milano che chiude in terreno positivo.

Complessivamente dunque, con l’eccezione di Atene, i listini europei non sembrano accusare le notizie di instabilità che provengono dalla Grecia. Chiude in leggero rialzo anche la borsa di Wall Street. L’indice Dow Jones cresce dello 0,03% e chiude a 17678,70 punti. L’indice Nasdaq aumenta dello 0,29% fino a 4771,76 punti. Euro Male inizialmente anche l’euro nel cambio sia con il dollaro che con lo yen. La moneta unica ha perso terreno in particolare nei confronti del biglietto verde, fino ad aggiornare i minimi degli ultimi 11 anni e 4 mesi sul dollaro (a quota 1,1098).

Sull’euro pesano soprattutto i timori di una nuova fase di instabilità nell’Eurozona. Successivamente però, dopo aver accusato lo choc iniziale, la moneta unica ha mostrato una buona capacità di resistenza nei confronti di tutte le principali valute tornando ad apprezzarsi sul dollaro rispetto ai risultati di venerdì. Tuttavia l’incertezza sembra ancora regnare sovrana sui mercati dei cambi. L’euro infatti è nuovamente tornato in calo vicino ai minimi del 2003, per poi nuovamente recuperare terreno sul dollaro.

Anche la Borsa di Tokyo, dopo un avvio in forte calo, ha ridotto le perdite chiudendo poi a -0,25%. Come detto l’indice Nikkei ha ceduto in chiusura appena 43,23 punti, a quota 17.468,52.

Fonte: Corriere.it


Ultime da Economia
Kickstarter sarÓ disponibile anche per l┤Italia
Nuove start up per valorizzare il turismo in area adriatica
L┤Unione Europea indaga Amazon per abusi nel mercato editoriale
Italian Master Start up, vince un┤app del Politecnico
Istituita una pagina web nazionale per i finanziamenti alle start up
Edison premia le migliori start up alla all┤Innovation Week
Una start up per catalogare le start up
La ricerca salvaguarda il made in Italy
Il Parma calcio andrÓ all┤asta
Expo, gli eventi della Commissione Europea

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS