Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

23/4/2019  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























POLITICA
Il Papa: "evitare il massacro"

G20-Siria. Restano le divisioni.


Obama contro l┤asse Russia-Cina. Letta: "Senza l┤Onu l┤Italia ne resta fuori". L┤Europa frammentata: Francia rimane affianco degli USA. Le istituzione UE: "Solo soluzione politica". La Cina, anche per la soluzione politica: "dovrebbero concentrarsi sui temi economici". Teheran: "Rimaniamo a fianco di Assad".
LucÝa Laborda 6 Settembre 2013 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
 Notizie correlate
 Letta: "speriamo che questo sia il G20 della fine della crisi"
 Si apre il G20, la Siria protagonista. Papa Francesco avrebbe parlato con l┤Asad.
 EEUU: attacco alla Siria, ma con limite di 60 giorni e senza truppe di terra
 Obama e la Siria, nelle mani del Congresso USA
Il G20 è diventato un forum di discussione sulla crisi in Siria, dove potenze internazionali non sono d´accordo. Barack Obama cerca alleati per un intervento armato, ma l´Europa resta cauta e si è impegnata a una soluzione politica. 

Ha raggione la Repubblica quando dice che al G20 "nulla di fatto". Le tensione fra la Russia e gli USA continuano, ed ancora non c´è stato alcun incontro bilaterale tra Obama ed Putin.

Gli Stati Uniti sono convinti che "le violazioni delle norme internazionali poste in essere dal regime di Assad con l´uso di armi chimiche richiedano una risposta militare": lo ha detto Ben Rhodes, consigliere della Casa Bianca, rispondendo agli alleati europei che chiedono agli Usa di prendere in considerazione altre soluzioni.

Enricco Letta è stato anche a confirmare questa divisione fra le potence. Al termine della cena dei leader del G20, il premier italiano ha scritto su Twitter: "E´ terminata ora la sessione serale dove si e´ certificata la divisione sulla Siria". Secondo fonti diplomatichi l´Europa aveva cercato di parlare con una sola voce ma la Francia ha mantenuto la sua posizione al fianco degli Stati Uniti. Infatti, François Hollande ha detto: “Da incontri con Obama e Putin mi aspetto progressi politici”. 

Ma, per quanto riguarda alla Italia, "la preoccupazione è al massimo" ma "senza l´Onu l´Italia ne resta fuori". Nonostante, ha aggiunto il premier italiano,  "non ne risulta nessuna freddezza con gli Usa", con chi "c´è un´alleanza strategica che rimane e rimarrà". 

"Sulla Siria non c´è alcuna soluzione militare, esiste solo una soluzione politica" ha detto il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy. Parole al paio di quelle del segretario della ONU, Ban Ki Moon: "solo una soluzione politica può portare la pace e porre fine allo spargimento di sangue". Moon ha apprezzato l´appello del Papa alla preghiera e al digiuno per la pace in Siria. "Gesti come quello del Pontefice, ha sottolineato secondo un portavoce del Palazzo di Vetro, "possono dare un importante contributo".

La Cina anche vuole la soluzione politica, “l’unica via” possibile per la conclusione del conflitto in Siria anche per la Cina, ha dichiarato un portavoce di Pechino. Secondo il portavoce del ministero degli Esteri cinese, i leader del G20 dovrebbero "concentrarsi sui temi economici e non sulla Siria".

Il premier britannico David Cameron ha detto ai microfoni della Bbc che Londra intanto sarebbe in possesso di nuove prove sull´utilizzo di armi chimiche a Damasco. Nonostante, i tedeschi non sono così convinti: secondo il direttore dei servizi di intelligenze all’estero Gerhard Schindler, il pesante tributo di vittime seguito all’attacco con gas sarin del 21 agosto potrebbe invece essere stato il frutto di un “errore” nel dosaggio dei componenti chimici.
 
L’Iran nel frattempo ha ribadito il suo sostegno ad Assad, con le parole della Guida Suprema iraniana, l’ayatollah Ali Khamenei: “Gli Stati Uniti e gli altri alleati”, “usano le armi chimiche come un pretesto”, sostenendo di “voler intervenire per questioni umanitarie”, ha detto Khamenei.

E mentre la Santa Sede smentisce ci siano stati contatti tra il Pontefice e Assad il Papa Bergoglio continua il suo lavoro di pressione nei confronti dei governi coinvolti nella questione siriana. Ieri mattina il Santo Padre ha infatti inviato una lettera al presidente russo Vladimr Putin, come padrone di casa del G20, nella quale ha condannato "il massacro al quale stiamo assistendo" e ha invitato i leader ad agire e a non restare inerti".

Ultime da Politica
Il Parlamento greco ha approvato il primo pacchetto di misure imposte dall┤UE
Approvato al senato il maxiemendamento sulla riforma della scuola
Il senato approva il ddl che introduce il reato di omicidio stradale
Domenica 31 Maggio si voterÓ in 7 regioni
I rapporti tra Vaticano e Palestina
La buona scuola in un video
La Commissione Europea e la sfida della nuova Agenda Europea sull┤Immigrazione.
La Camera ha approvato la nuova legge elettorale: arriva l┤Italicum
Salta la candidatura di Nino Di Matteo alla Procura nazionale
Ue, no all┤intesa Ungheria-Russia sul nucleare

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS