Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

23/7/2019  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























LE AZIENDE ED I CSR
Settimana Internazionale della Salute e Sicurezza 2013

Enel, vincitore del "Premio imprese per la sicurezza" istituito da Confindustria e Inail

Immagine da www.empresaspymesblog.com.ar

Negli ultimi 5 anni gli indici di frequenza e di gravitÓ degli infortuni sul lavoro del personale Enel e delle imprese appaltatrici si sono ridotti rispettivamente del 52% e del 17%. Performance del Gruppo Enel valutate positivamente anche dal Dow Jones Sustainability Index, che riconosce Enel e Endesa "best in class" per la Safety
Redazione 18 Novembre 2013 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
 Notizie correlate
 Enel e X Factor, l┤energia diventa musica
 Enel e Huaneng cooperano nella generazione electrica rispettosa dell┤ambiente
 Conti: "ResponsabilitÓ sociale e filantropia sono parte della relazione tra imprese e comunitÓ"
 Enel festeggia i dieci anni del Bilancio de SostenibilitÓ
Il Presidente e l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, Paolo Andrea Colombo e Fulvio Conti, hanno inaugurato oggi all’Auditorium Enel di Roma, la Settimana Internazionale della Salute e Sicurezza 2013, l’iniziativa di Enel giunta alla sua sesta edizione che promuove il valore della salute e sicurezza come impegno quotidiano di ogni dipendente dell’azienda e delle imprese appaltatrici.

Durante la giornata di apertura sono intervenuti il Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e il Segretario Generale del Ministero del Lavoro Paolo Pennesi.

Negli ultimi 5 anni gli indici di frequenza e di gravità degli infortuni sul lavoro del personale Enel e delle imprese appaltatrici si sono ridotti rispettivamente del 52% e del 17%, mentre il numero di infortuni gravi e mortali si è ridotto dell’80%.

“La sicurezza dei lavoratori – ha detto Paolo Andrea Colombo, Presidente Enel – non è solo un valore etico e sociale, ma ha anche una sua dimensione economica non meno rilevante, poiché contribuisce a garantire il successo e la sostenibilità delle imprese nonché, nel lungo termine, lo sviluppo delle economie. Salute e sicurezza sul lavoro devono rappresentare dunque un valore di riferimento per il sistema delle imprese e per il Paese, da applicarsi non solo con l’osservanza delle norme, ma anche con l’informazione, la prevenzione e, come in ogni famiglia, con il buon senso nei comportamenti quotidiani”.

“Questi risultati – ha detto Fulvio Conti, AD e Direttore Generale Enel - sono il frutto del costante impegno che dedichiamo a diffondere la cultura della salute e della sicurezza sul lavoro in tutti i Paesi in cui operiamo. Da noi salute e sicurezza sul lavoro sono fattori strategici per l’integrazione, l’efficienza e il miglioramento della performance aziendale; saremo soddisfatti solo quando questo si tradurrà nel non avere infortuni. Il nostro obiettivo è diventare e rimanere un’azienda con Zero Infortuni: colleghi e appaltatori devono sapere che siamo interamente dedicati alla salute e al benessere di tutti.”.

Nel 2012, l’impegno economico di Enel per le attività di salute e sicurezza (formazione e informazione, sorveglianza sanitaria, acquisto e gestione dei DPI, vigilanza antincendio e presidi medici, studi e ricerche) è stato complessivamente di oltre 72 milioni di euro, in linea con il trend dello scorso anno. In particolare, è stato molto intenso l’impegno dell’azienda per formazione, informazione e addestramento con oltre 1.145.000 ore di formazione erogate nel 2012.

I risultati raggiunti nel campo della sicurezza sono stati riconosciuti dal Dow Jones Sustainability Index, il primo indice globale che traccia le performance delle società leader nella sostenibilità: Enel ed Endesa, infatti, nel 2013 sono state riconosciute Best in Class nella categoria “Occupational Health and Safety”, collocandosi al vertice delle utilities elettriche mondiali.

Enel ha anche ricevuto nel 2013 il “Premio Imprese per la Sicurezza”, istituito da Confindustria e Inail, premio che promuove la diffusione della cultura della sicurezza e dell’innovazione nelle imprese e diffonde le prassi migliori delle aziende che si distinguono per l’impegno concreto verso il miglioramento continuo in materia di salute e sicurezza.

Alla tavola rotonda dedicata al tema della “sicurezza al centro del sistema lavoro” hanno partecipato il Presidente dell’Inail Massimo De Felice, il Segretario Generale CISL Raffaele Bonanni, il Segretario Confederale CGIL Fabrizio Solari, il Segretario Generale UIL Luigi Angeletti, il Presidente del Comitato Tecnico per la Sicurezza di Confindustria Salomone Gattegno e la Responsabile Salute e Sicurezza di Enel Alda Paola Baldi.

Nel corso dell’evento lo scrittore Paolo Giordano ha letto “La matrioska delle responsabilità”, un testo scritto appositamente per la giornata dedicata alla sicurezza.

Enel anche quest’anno prosegue l’implementazione del progetto volto al miglioramento degli standard Heath & Safety del Gruppo: “One Safety” è focalizzato sul rafforzamento della leadership nella sicurezza e sull’adozione di comportamenti sicuri. Il progetto vede protagonisti tutti i dipendenti del mondo Enel e coinvolge anche le imprese appaltatrici, per promuovere un impegno coordinato e sinergico. Tutto questo ha portato l’implementazione di una strategia unica a livello di Gruppo che allo stesso tempo tiene conto delle varie realtà, per proseguire sulla strada del continuo miglioramento, verso il raggiungimento dell’obiettivo Zero Infortuni.

Ricco anche il calendario di eventi dedicati alla sicurezza e al tema della salute, oltre 1.200 iniziative che coinvolgeranno i quasi 73.000 dipendenti che operano nei 40 Paesi in cui il Gruppo è presente e le imprese appaltatrici. Durante la giornata sono stati assegnati i Safety Awards, i riconoscimenti per le migliori pratiche tese al raggiungimento dell’obiettivo Zero Infortuni, con le testimonianze dei dipendenti coinvolti.
 
Informazione via Enel.it

Ultime da Le aziende ed i CSR
Fca, 600 milioni dalla Bei per gli stabilimenti italiani
Eni aspetta la fine dell┤embargo su Teheran
L┤UniversitÓ di Milano tra le nuove mete Fullbright
Intesa Sanpaolo crea una piattaforma per start up
Accordo rinnovato fra Politecnico di Milano e Pirelli
Mediaset e Sky lottano per i diritti televisivi
Mediaset porta le start up in televisione
Fca, corsi universitari pagati per i dipendenti negli States
Eni, al via la produzione nel giacimento di Cinguvu
Autogrill si consolida in America

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS