Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

16/7/2019  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























POLITICA
Ogni tanto viene aperto l┤armadio della vergogna

Desecretati documenti sul caso Alpi e Hrovatin


╚ stato pubblicato sul sito della camera dei deputati l┤indice degli atti declassificati sul traffico illegale di rifiuti e sull┤omicidio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, i due gionalisti uccisi in Somalia nel 1994. Si tratta per ora di circa duecento documenti. La lista completa dei documenti disponibili sarÓ accessibile dal 23 maggio e da quel giorno sarÓ possibile anche chiedere di visionare i documenti e riceverli via email.
Redazione 21 Maggio 2014 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
L’associazione Articolo 21 aveva chiesto la desecretazione degli atti acquisiti dalla camera e dal senato sull’omicidio dei due giornalisti raccogliendo 70mila firme in occasione del ventennale della morte il 20 marzo 2014.

La richiesta era stata accolta dalla presidente della camera Laura Boldrini che aveva avviato la procedura per la declassificazione degli atti acquisiti dalla camera nella commissione d’inchiesta parlamentare sull’omicidio Alpi e nella commissione d’inchiesta sul traffico di rifiuti tossici.

Il 5 maggio la presidenza della camera ha annunciato che il governo ha dato il via libera all’operazione e il 16 maggio è stata annunciata la pubblicazione dei documenti.

Cosa viene declassificato. Secondo il giornalista Andrea Palladino, dall’indice dei documenti declassificati si può trarre una prima indicazione sul tipo di documenti che saranno resi pubblici nei prossimi giorni. “Per la commissione d’inchiesta Alpi-Hrovatin, presieduta da Carlo Taormina, saranno resi disponibili un numero importante di documenti del Sisde, l’intelligence interna, alcuni dei quali prodotti il 7 maggio ’94, poco dopo la morte di Ilaria e Miran. Altri, addirittura precedenti l’esecuzione, riportano la data del 30 marzo ’93. Diversi fascicoli, in relazione all’omicidio Alpi-Hrovatin, risultano solo ‘parzialmente declassificati’”, afferma Palladino.

“Ci sono poi i documenti dell’ultima commissione bicamerale d’inchiesta sui rifiuti, quella presieduta da Gaetano Pecorella, con numerosi dossier dei servizi esterni: un buon numero di fascicoli riguarda il rapporto tra il collaboratore di giustizia Francesco Fonti (il pentito di ‘Ndrangheta che aveva raccontato di aver affondato almeno tre navi cariche di rifiuti al largo delle coste calabresi) e i servizi segreti o ‘soggetti in rapporto coi servizi’”.

Alcuni documenti riguardano le navi Zanoobia, Jolly Rosso e Rigel, navi legate ai traffici di rifiuti tossici tra Italia e Africa o America Latina negli anni ottanta e novanta.

Informazione via Internazionale


Ultime da Politica
Il Parlamento greco ha approvato il primo pacchetto di misure imposte dall┤UE
Approvato al senato il maxiemendamento sulla riforma della scuola
Il senato approva il ddl che introduce il reato di omicidio stradale
Domenica 31 Maggio si voterÓ in 7 regioni
I rapporti tra Vaticano e Palestina
La buona scuola in un video
La Commissione Europea e la sfida della nuova Agenda Europea sull┤Immigrazione.
La Camera ha approvato la nuova legge elettorale: arriva l┤Italicum
Salta la candidatura di Nino Di Matteo alla Procura nazionale
Ue, no all┤intesa Ungheria-Russia sul nucleare

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS