Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

23/7/2019  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























POLITICA
I colpevoli scappano

Dell┤Utri latitante


╚ stato emesso un mandato di arresto per Marcello Dell┤Utri, ma l┤ex senatore del Popolo della libertÓ Ŕ irreperibile. Il suo legale Pino Di Peri ha dichiarato: "Ho incontrato Dell┤Utri alcune settimane fa, ma da diversi giorni non avevamo pi¨ contatti. Apprendiamo dai giornali di quest┤ordine di custodia emesso dalla corte d┤appello di Palermo, che non potevamo conoscere".
Redazione 11 Aprile 2014 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
Dell’Utri è stato condannato in appello a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Secondo l’accusa Dell’Utri avrebbe stipulato un patto con la mafia per garantire protezione a Silvio Berlusconi. L’11 aprile è attesa la sentenza della corte di cassazione.

Secondo l’Ansa, Dell’Utri sarebbe scappato in Libano: “L’ex senatore avrebbe due passaporti diplomatici e dal Libano sarebbe pronto a spostarsi”.

Il processo. In primo grado, l’11 dicembre 2004, Marcello Dell’Utri è stato condannato a nove anni. Successivamente, il 29 giugno 2010, in appello la pena è stata ridotta a sette anni. Ma il 9 marzo del 2012, la corte di cassazione ha annullato con rinvio la condanna. Il 25 marzo del 2013, la corte d’appello di Palermo ha confermato la condanna a sette anni.

L’accusa si è concentrata sul ruolo di anello di congiunzione svolto da Marcello Dell’Utri tra cosa nostra e l’ex premier Silvio Berlusconi.

Secondo questa tesi, dopo lo scandalo Mani pulite la mafia dirottò la sua influenza politica su Forza Italia, che era appena nata, garantendole una grande quantità di voti. Per questo Dell’Utri sarebbe stato in contatto con i fratelli Giuseppe e Filippo Graviano, boss di Brancaccio, un quartiere di Palermo ad alta concentrazione mafiosa.

Questa vicinanza è stata ammessa indirettamente da Giuseppe Graviano nel 1994 al bar Doney di Roma quando il boss fece riferimento a “persone serie ci hanno messo il paese nelle mani”. Questa vicenda è stata raccontata dal pentito Gaspare Spatuzza ed è stata confermata da numerosi collaboratori di giustizia.

Informazione via Internazionale


Ultime da Politica
Il Parlamento greco ha approvato il primo pacchetto di misure imposte dall┤UE
Approvato al senato il maxiemendamento sulla riforma della scuola
Il senato approva il ddl che introduce il reato di omicidio stradale
Domenica 31 Maggio si voterÓ in 7 regioni
I rapporti tra Vaticano e Palestina
La buona scuola in un video
La Commissione Europea e la sfida della nuova Agenda Europea sull┤Immigrazione.
La Camera ha approvato la nuova legge elettorale: arriva l┤Italicum
Salta la candidatura di Nino Di Matteo alla Procura nazionale
Ue, no all┤intesa Ungheria-Russia sul nucleare

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS