Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

15/8/2020  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























SALUTE
Verso la medicina rigenerativa

Cellule "ringiovanite": Le prime staminali ricreate in un essere vivente


Cellule adulte sono state trasformate in cellule simili alle staminali embrionali direttamente in un topo vivo. Ci sono riusciti i ricercatori coordinati da Manuel Serrano del centro di ricerche spagnolo sul cancro (Cnio). Pubblicato su Nature, lo studio indica la possibilitÓ di riparare lesioni di organi, come cuore o cervello, senza ricorrere a trapianti cellulari.
Redazione 12 Settembre 2013 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
Un nuovo, importantissimo passo avanti della ricerca sulle cellule staminali. Un team del Centro nazionale spagnolo per la ricerca sul cancro è riuscito a ´ringiovanire´ cellule adulte di un topolino, inducendole a recuperare le caratteristiche di staminali embrionali. L´eccezionalità dello studio, pubblicato su "Nature", è legata al fatto che il processo è stato ottenuto all´interno di un organismo vivente.

Tutto senza passare per colture in vitro in laboratorio, come invece era necessario finora, e con risultati anche migliori: le cellule staminali cresciute all´interno dell´organismo hanno capacità di differenziazione migliori di quelle coltivate in laboratorio. In particolare, hanno mostrato di avere tutte le caratteristiche delle cellule totipotenti, particolarmente versatili perché in grado di differenziarsi in centinaia di tessuti diversi.

Il successo più recente in questo campo - prima del lavoro degli spagnoli - risale al 2006, quando Shinya Yamanaka riuscì a creare staminali embrionali (le cosiddette pluripotenti indotte in vitro, o in vitro IPSCs) partendo da cellule adulte e utilizzando un cocktail di appena quattro geni. Le scoperte del giapponese – che ha ricevuto il premio Nobel per la Medicina nel 2012 – aprirono all´epoca un nuovo orizzonte per la medicina rigenerativa.

Infatti, gli spagnoli si sono basati sulla stessa ´ricetta´ messa a punto dal premio Nobel con cui le cellule adulte compiono un viaggio indietro nel tempo, fino a diventare cellule primitive chiamate staminali pluripotenti indotte. Il cocktail per riprogrammare le cellule adulte in provetta è formato dai quattro geni, Oct4, Sox2, Klf4 e c-Myc. Ma adesso la differenza è che la riprogrammazione avviene direttamente nell´organismo.

I ricercatori hanno creato topi modificati geneticamente contenenti i quattro geni, poi attivati attraverso un antibiotico sciolto nell´acqua e dato da bere agli animali. Una volta che la sostanza ha "acceso" i geni è stato osservato che alcune cellule adulte di tessuti e organi, come rene e stomaco, sono state in grado di ritirarsi dal loro sviluppo evolutivo e percorrere un viaggio all´indietro per diventare cellule staminali che sembrano più simili alle cellule staminali embrionali rispetto alle pluripotenti indotte create in coltura.

"Questo cambiamento di direzione nello sviluppo cellulare - spiega Maria Abad, autore principale dell´articolo e ricercatrice del gruppo di Serrano - non e´ mai stato osservato in natura. Abbiamo dimostrato di essere in grado di ottenere staminali embrionali in organismi adulti e non solo in il laboratorio". "Ora - aggiunge Serrano - possiamo iniziare a pensare a metodi per indurre la rigenerazione a livello locale e in modo transitorio per un particolare tessuto danneggiato".

I ricercatori hanno anche scoperto che queste simil-staminali embrionali ottenute direttamente dall´interno dell´organismo hanno una capacità più ampia di differenziazione rispetto a quelle ottenute in vitro. In particolare hanno le caratteristiche delle cellule totipotenti: uno stato primitivo mai ottenuto in laboratorio. 

"Questi dati ci dicono che le nostre cellule staminali sono molto piu´ versatili di quelle ottenute in vitro da Yamanaka", sintetizzano gli autori. "Le nostre staminali sopravvivono anche al di fuori dei topi, in coltura - conclude Abad - Il prossimo passo sara´ studiare se queste nuove cellule sono in grado di generare in modo efficiente diversi tessuti come quello di pancreas, fegato o reni".

Ultime da Salute
Quanto spendono gli italiani in dispositivi medici?
Un disastro chiamato universitario
Arriva il nuovo vaccino per via aerosol
Nuovo Dipartimento di Oncologia alla Statale
Emblem, il defibrillatore sottocutaneo che salva dagli infarti
Ricerca di collegamenti fra cervello e sistema linfatico
Guarito l┤infermiere italiano contagiato da ebola
Un nuovo materiale per rigenerare le ossa degli anziani
Una ricerca ha trovato il punto debole dell┤ebola
L┤Oms chiede un fondo emergenze da 100 milioni

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS