Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

9/8/2020  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























ECONOMIA
Confronto europeo

Canone Rai, un milione di evasori


La televisione di Stato italiana ha un tasso di evasione molto pi¨ alto delle corrispondenti in francesem inglese e tedesca.
Redazione 28 Gennaio 2015 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
fonte: Rai.it
 Articoli simili
 La Rai contro Sky
 Canone Rai, si cambia
 2015, l┤anno della guerra delle tv
Mamma Rai non è troppo amata dagli italiani. Il canone della tv pubblica, infatti, viene evaso ogni anno da un milione di abbonati, su un totale di 17 milioni. Un 27% che ha fatto pensare anche all´inserimento della tassa all´interno della bolletta, per limitare il problema. Le percentuali non migliorano nemmeno in termini di gradimento: secondo un┤infografica di Repubblica.it, sviluppata con dati di Agcome e Mediobanca, soltanto il 4% degli italiani considera l┤offerta dei canali pubblici molto buona.

Dati che fanno impressione, soprattutto se paragonati a quelli delle televisioni pubbliche di Regno Unito, Francia e Germania, rispettivamente Bbc, France Télévision e Ard/Zdf. Anche oltremanica si paghi il canone con un normale avviso nella casella postale come in Italia, i morosi rappresentano solo il 5%. Percentuali bassissime (1%) in Francia e Germania, dove però la tassa e legata alla residenza e quindi più facile da riscuotere. I broadcaster europei, del resto, ricevono proprio dal canone grande parte dei loro introiti: 2 miliardi e mezzo France Télévision, 4 e mezzo la Bbc e addirittura 5 e mezzo Ard/Zdf. La rai si ferma a 1 miliardo e 737 milioni, corrispondenti al 65,6% del suo fatturato.

Il resto proviene dalla pubblicità, che comunque per legge non può superare i 60 minuti al giorno né il 12% di ogni ora di trasmissione. Una limitazione dovuta alla funzione di servizio pubblico che la Rai deve svolgere, ma che penalizza l┤azienda di viale Mazzini per esempio nei confronti di Mediaset (più di 3 miliardi di fatturato, di cui 2 di sola pubblicità). Il tutto mentre la Rai, non solo supera gli altri gruppi televisivi del nostro Paese (Mediaset e Sky Italia) in termini di ascolto medio, ma anche le omologhe straniere in quanto a share in prima serata (40%, mentre le tv francese, tedesca e inglese si aggirano intorno al 30%). Una magra consolazione, che non farà certo contenti i vertici della Rai, né migliorare i bilanci. 




Ultime da Economia
Kickstarter sarÓ disponibile anche per l┤Italia
Nuove start up per valorizzare il turismo in area adriatica
L┤Unione Europea indaga Amazon per abusi nel mercato editoriale
Italian Master Start up, vince un┤app del Politecnico
Istituita una pagina web nazionale per i finanziamenti alle start up
Edison premia le migliori start up alla all┤Innovation Week
Una start up per catalogare le start up
La ricerca salvaguarda il made in Italy
Il Parma calcio andrÓ all┤asta
Expo, gli eventi della Commissione Europea

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS