Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

23/4/2019  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























POLITICA
La scuola al centro dell┤azione di questo nuovo governo

Bando Tfa 2014 in pubblicazione. Il programma di Renzi sulla scuola


Studenti, operatori e personale scolastico si aspettano provvedimenti immediati, su tutti il bando sul Tfa ordinario 2014. A questo proposito, dal Miur arrivano novitÓ incoraggianti: ormai la pubblicazione sarebbe questione di giorni, forse di ore.
Redazione 27 Febbraio 2014 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
Sarà la scuola il fulcro dell’azione di governo: lo ha annunciato ieri, al Senato, il presidente del Consiglio Matteo Renzi, mettendo come priorità assoluta del suo mandato la manutenzione all’edilizia scolastica. Ma studenti, operatori e personale scolastico si aspettano provvedimenti immediati, su tutti il bando sul Tfa ordinario 2014. A questo proposito, dal Miur arrivano novità incoraggianti: ormai la pubblicazione sarebbe questione di giorni, forse di ore.
Anche l’ex ministro Maria Chiara Carrozza, lo scorso gennaio, aveva garantito l’emanazione del bando entro la fine di febbraio: dunque, se davvero le indiscrezioni dal ministero della Pubblica Istruzione corrispondono a verità,  le tempistiche potrebbero essere incredibilmente rispettate, malgrado la crisi di governo avesse lasciato presagire un rinvio a primavera inoltrata.
Dopo il primo Tirocinio Formativo Attivo del 2013, infatti, migliaia di aspiranti insegnanti attendono con ansia l’ufficialità dei corsi anche per il 2014, con il relativo bando di accesso per conseguire l’agognata abilitazione. Secondo i resoconti ministeriali, dunque, il decreto sarebbe già stato firmato dall’ex titolare del Miur e attenderebbe il bollino del Tesoro per le coperture finanziarie. Dunque, potrebbe essere il neoministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, a mettere il proprio bollino definitivo sul bando, in previsione della sua uscita ufficiale.
Altri fronti aperti sulla scuola, poi, sono sicuramente, l’edilizia, come sottolineato da  RenziVAI AI PUNTI PRINCIPALI DEL SUO DISCORSO ma, soprattutto, la questione degli scatti stipendiali di anzianità. La restituzione, ipotizzata a inizio 2014 dal governo Letta e poi frettolosamente ritirata, delle prime mensilità già assegnate, aveva segnato uno dei punti più critici dei nove mesi di governo dell’ex numero 2 di Bersani, con le barricate di professori, Ata e sindacati per il mantenimento del bonus già versato. Ora, il decreto sugli avanzamenti di carriera risulta bloccato al Senato e, in merito, non è chiara la linea del nuovo esecutivo. Rimane il fatto che ogni edcisione in materia andrà presa tenendo conto del fatto che rimane aperto il tavolo di contrattazione con l’Aran.
Sicuramente, il neo ministro Stefania Giannini, ha annunciato di voler premiare il merito degli insegnanti, mentre su scatti di stipendi e paritarie ha rimandato ogni decisione ai primi provvedimenti, non appena il governo sarà entrato nel pieno delle sue funzioni: il che,  salvo sorprese, accadrà nell’arco di qualche ora, quando, cioè, Matteo Renzi avrà incassato l’ok anche di Montecitorio.
 
Informazione via Leggioggi.it    

Ultime da Politica
Il Parlamento greco ha approvato il primo pacchetto di misure imposte dall┤UE
Approvato al senato il maxiemendamento sulla riforma della scuola
Il senato approva il ddl che introduce il reato di omicidio stradale
Domenica 31 Maggio si voterÓ in 7 regioni
I rapporti tra Vaticano e Palestina
La buona scuola in un video
La Commissione Europea e la sfida della nuova Agenda Europea sull┤Immigrazione.
La Camera ha approvato la nuova legge elettorale: arriva l┤Italicum
Salta la candidatura di Nino Di Matteo alla Procura nazionale
Ue, no all┤intesa Ungheria-Russia sul nucleare

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS