Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

9/4/2020  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























RICERCA E SVILUPPO
Ricerche pubblicate su Nature Genetics.

Dall┤Islanda la pi¨ grande banca del dna

fonte: watchdog.org

Ci sono voluti 15 anni per mappare il dna di oltre 2500 islandesi, ma finalmente il lavoro di Kari Stefansson Ŕ giunto al termine: molti studi di genetica potrebbero partire da questo patrimonio di dati.
Redazione 27 Marzo 2015 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
 Articoli simili
 Intervista a Elena Carra, l┤applicazione della genetica nelle indagini giudiziarie
 Uno studio genetico sugli Stati Uniti
 L┤Islanda ritira la sua candidura per l┤entrata nell┤UE
 Il volo per vedere le aurore boreali
Dopo quindici anni di lavoro sono stati finalmente pubblicati i risultati della più vasta campionatura di dna umano. Tra la fine degli anni ´90 e i primi 2000 Kari Stefansson, presidente dell´azienda DeCode Genetics, decise di studiare e mappare il dna dei suoi compatrioti islandesi. Gli studi sono stati condotti sul dna di 2.636 persone e pubblicati sulla rivista specializzata Nature Genetics.

 

Si tratta di un patrimonio unico di conoscenza che potrebbe permettere di capire meglio le cause genetiche di numerose malattie. Le varianti genetiche scoperte da Stefansson e colleghi sono oltre 20 milioni. Fatto notevole considerando che l´esigua popolazione islandese è rimasta praticamente isolata per secoli, mantenendo quasi intatto il proprio patrimonio genetico.

 

Proprio questa omogeneità può essere la chiave di volta per scoprire i meccanismi genetici che portano all´insorgere di molte malattie e infermità. I dati raccolti in Islanda sulla diversità genetica umana trovano conferme anche in numerosi altri studi condotti su popolazioni europee e americane. Gli sviluppi medici dello studio di Stefansson sono quelli più interessanti, dalla cura di malattie epatiche a quelle neurodegenerative come l´Alzheimer.

 

La comunità scientifica internazionale sta rendendo omaggio all´ideatore di questo progetto, cui si sono ispirati molti altri studiosi del dna. Questi dati sono "il risultato del primo laboratorio sperimentale di genetica delle popolazioni su larga scala" ha commentato Giuseppe Novelli, genetista di Roma Tor Vergata, che aggiunge "Ha aperto una strada che nel tempo è stata imitata da molti altri gruppi di ricerca e che ha portato a risultati straordinari".


Ultime da Ricerca e sviluppo
Gran parte dell┤intelligenza si eredita dalla mamma
Italia-Israele: Ŕ sfida
Da Telethon oltre 1.480.000 euro alla ricerca scientifica in Veneto
Dopo 9 anni la sonda New Horizons ha raggiunto Plutone
Ricerca Unimib: frugando tra i ricordi i nostri occhi sembrano laser
Un collirio per la cura delle malattie neurodegenerative
Sul lungo termine gli antibiotici rendono i batteri pi¨ forti
Moglynet, tre milioni di euro al progetto coordinato dalla Statale di Milano
Trieste Next 2015, il salone europeo della ricerca scientifica
Finanziamento di 66 milioni per innovazione e ricerca in Emilia Romagna

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS