Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

9/4/2020  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























UNIVERSIT└
E┤ la prima iniziativa di finanziamento condiviso

UniversitÓ di Pavia, crowdfunding per finanziare la ricerca


L┤ateneo lombardo cerca risorse per quattro progetti scientifici. Tutti possono contribuire, finanziando, anche con un┤offerta minima, la ricerca.
Redazione 1 Dicembre 2014 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS

Due mesi di tempo, un obiettivo da raggiungere, un progetto di ricerca da sostenere. Mirato, preciso, con volti, nomi e cognomi dei ricercatori che ci lavorano. «L´Università di Pavia è il primo ateneo italiano a dotarsi di uno strumento di crowdfunding», è l´annuncio del rettore Fabio Rugge durante la cerimonia di inaugurazione dell´anno accademico dei dottorati di ricerca. Usa l´espressione crowd researching: tutti possono fare una donazione, anche piccola, e ottenere in cambio un riconoscimento (per esempio il nome sulla pubblicazione) e soprattutto la possibilità di essere informati sui progressi della ricerca.

L’obiettivo è quello di creare nel tempo una grande comunità scientifica: verso un futuro da protagonisti, sostenibile, inclusivo. La piattaforma mira anche a sostenere giovani ricercatori promettenti, team di ricercatori senza risorse, filiere di eccellenze che hanno bisogno di svilupparsi. Progetti cui manca magari l’ultima quota essenziale di finanziamento per poter decollare, e realizzare così soluzioni e scoperte di cui potrebbero beneficiare interi settori della società. Migliorando la vita di molte persone.

A occuparsi del progetto "Universitiamo" è il team che fa capo alla docente Arianna Arisi Rota, delegata del rettore per il fundraising istituzionale. Ne fanno parte Stefano Denicolai, professore di Management dell’Innovazione, Ilaria Cabrini per il coordinamento amministrativo, Diego Navati, content manager, con la collaborazione di Serena Manzi, studentessa dell´ateneo, e di Angelisa Leonesio, video maker.

Quattro progetti: servono 130mila euro. Quando il team del fundrainsing ha convocato i 18 dipartimenti dell´ateneo per spiegare la proposta della nuova  piattaforma sono state subito chiare le caratteristiche che dovevano avere i lavori da proporre: obiettivi concreti e soprattutto con la possibilità di definire un budget preciso e non altissimo. «Ci sono arrivate 68 candidature - spiega Arianna Arisi Rota - abbiamo fatto una prima selezione e siamo arrivati a 4 progetti pilota. Sono un punto di partenza, ce ne sono già altri pronti per essere lanciati».

Di cosa si tratta? Si potrà contribuire  a un progetto di ricerca sulla tubercolosi, per cercare nuovi composti con attività antitubercolare, nuovi farmaci quindi per sconfiggere la malattia. Il gruppo è guidato da Giovanna Riccardi.

Il secondo progetto è «Dexpotech: il drone buono». Il team di Riccardo Bellazzi  punta a «valutare la possibilità di stabilire correlazioni tra le misure ambientali ottenute mediante dati satellitari e dalle centraline di misurazione della qualità di aria e acqua e l’incidenza di specifiche patologie nella popolazione.  Per proseguire negli studi  hanno bisogno di  comprare un drone equipaggiato con sensoristica avanzata per raccogliere dati ambientali da integrare a quelli già disponibili  così da creare una mappa dettagliata dell’ambiente e della salute in provincia di Pavia.

Il terzo progetto  ha come obiettivo la lotta alla zanzara tigre. «Vogliamo usare metodologie innovative su basi biotecnologiche per il monitoraggio e per la lotta alla zanzare tigre – spiega il team guidato da Antonio Torroni – stiamo sviluppando metodi che interferiscano con la capacità della zanzara di riconoscere gli odori dell’ospite, ma anche nuovi bioinsetticidi». I ricercatori hanno bisogno di 30mila euro da raccoglier entro  il 31 gennaio. «In molti casi – spiega la delegata del rettore Arisi Rota – si tratta di fondi che possono servire a confermare il posto di un giovane ricercatore, o una borsa di studio».

Quarto progetto: Il marketing irresponsabile  se riguarda la spesa per la tavola può portare a comportamenti alimentari scorretti, in particolare nei bambini. Come aiutarli? «Serve un’analisi approfondita degli stili alimentari – spiegano i ricercatori – poi elaboreremo gli strumenti utili a discriminare tra pratiche responsabili e non. E faremo un info-kit, corsi universitari e incontri con le imprese».

(laprovinciapavese.gelocal.it)


Ultime da UniversitÓ
Smartwatch: divieti nelle UniversitÓ
Rapporto 2015 sulla condizione degli studenti
Il governo fa dietrofront sulla distinzione tra atenei
"Ribelli sempre", lo spot per le iscrizioni dell┤UniversitÓ di Palermo
In Campania nasce il Consorzio Interuniversitario per l┤Apprendimento Permanente
L┤ateneo di Udine lancia un video rap per promuovere le iscrizioni
Posti disponibili per il test d┤ammissione di veterinaria
7.802 i posti per il test d┤ammissione ad Architettura
Concorsi Pubblici 2015: oltre al voto conterÓ l┤ateneo frequentato
L┤UniversitÓ Federico II coordinatrice del progetto EMMA

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS