Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

19/6/2019  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























POLITICHE DI INCLUSIONE
In Spagna, Paesi Bassi, Romania e Grecia

Approvato lo stanziamento di fondi UE per combattere la disoccupazione


L┤Unione Europea ha approvato progetti di sostegno a lavoratori che hanno perso il lavoro in seguito alla globalizzazione in Spagna, Paesi Bassi, Romania e Grecia.
Redazione 22 Settembre 2014 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS

Il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione è stato creato per fornire sostegno supplementare ai lavoratori in esubero in conseguenza di trasformazioni rilevanti della struttura del commercio mondiale dovute alla globalizzazione o alla crisi finanziaria. Il Fondo, creato dall’Unione Europea, li aiuterà a trovare nuovi posti di lavoro grazie a un finanziamento annuo di 150 milioni di €. Con questi fondi vengono offerte ai lavoratori licenziati alcuni servizi per aiutarli a trovare lavoro, come il supporto per le imprese start-up, l┤orientamento professionale e vari tipi di formazione.

La scorsa settimana sono stati approvati dall’UE alcuni progetti per aiutare i lavoratori in esubero in varie industrie in Spagna, Paesi Bassi, Romania e Grecia. Il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG) che va a completare gli sforzi nazionali, deve ora essere approvato dal Consiglio dei Ministri. 

Spagna 
Alla Spagna sono stati concessi 700.000 € per aiutare 400 lavoratori licenziati da tre aziende di prodotti di legno nella regione di Castilla y León e 960.000 € di aiuto per280 lavoratori che hanno perso il posto di lavoro nel settore alimentare e dei servizi bevande nella regione di Aragona. I licenziamenti del settore del legno erano dovuti alla perdita di mercati di esportazione, mentre quelle dell┤industria alimentare sono stati causati dalla contrazione della domanda durante la crisi finanziaria ed economica. 

Paesi Bassi 
Le autorità olandesi hanno richiesto  il sostegno dopo che la mancanza di ordini, causata dalla crisi finanziaria, di 89 imprese edili nelle province Gelderland e Overijssel ha causato il licenziamento di 475 lavoratori. L┤aiuto economico ci 1.625.781 € del FEG pagherà per la formazione e altre misure per aiutare i lavoratori in esubero a ritrovare un lavoro. 

Grecia 
La panetteria greca NUTRIART e i suoi fornitori hanno licenziato 508 persone, perché, a causa della crisi, la gestione delle imprese è stata interrotta dai ritardi nei pagamenti da parte dei clienti. I finanziamenti di 6.096.000 € del FEG approvati dal Parlamento sovvenzioneranno la formazione di queste 508 persone e di altri 505 giovani senza lavoro, in modo da aumentare le loro possibilità di occupazione. 

Romania 
Le autorità rumene hanno presentato domanda di aiuto del FEG per aiutare 1.000 lavoratori licenziati dal produttore Mechel Campia Turzii e i suoi fornitori a causa di un forte calo della domanda per i loro prodotti. L┤aiuto di 3.571.150 € FEG contribuirà a pagare, oltre all┤orientamento professionale, per l┤avvio di nuove imprese e per fornire mentoring dopo l┤ottenimento di un lavoro. 

Il Consiglio dei ministri dell┤UE dovrebbe votare sulle proposte rumene e sulle domande di aiuto greche il 25 settembre, mentre per le proposte della Spagna e dell’Olanda si attenderà il 8 ottobre. 


Ultime da Politiche di inclusione
Venezia ospita Fieritals, l┤editoria dell┤italiano a stranieri
Sve di 9 mesi in Georgia
Uno sguardo alle principali minoranze europee
La Commissione Europea cerca una risposta efficace per l┤immigrazione
Green economy, la classifica italiana
Regno Unito: italiani? No, grazie
UniCredit Carta E, un bando per finanziare i giovani
L┤Europa ferma il turismo del welfare
Parte oggi OrientaSud, il Salone delle opportunitÓ per i giovani del Sud Italia
Quarta Convenzione annuale della Piattaforma europea contro la povertÓ e l┤esclusione sociale

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS